L’albero, il figlio, il blog

CarruboNon ricordo più chi fu a dire che per vivere la vita in modo pieno e dignitoso un uomo deve fare almeno tre cose nella vita:

“Piantare un albero, educare un figlio, scrivere un libro”.

Cercando su internet la frase viene a volte attribuita al poeta Federico García Lorca, a volte al filosofo Francis Bacon, altre volte viene indicata come un antico detto cinese.
Il fatto che non si riesca ad individuarne con certezza la paternità, contribuisce ad accrescerne il fascino e il mistero.

Nella mia adolescenza ho piantato molti alberi; nella maturità ho avuto due figlie che sto adesso crescendo ed educando; quello che mi mancava era il libro.

In attesa di scriverlo ho deciso di liberare parte dei fantasmi, delle idee e delle immagini che affollavano da tempo la mia mente aprendo questo blog.

Una sorta di valvola di sicurezza che permetterà a questi concetti e idee di fluire liberamente, di liberare la loro energia da troppo tempo trattenuta, e al contempo di fare in modo che le immagini centrali e i nuclei fondamentali della mia riflessione trovino più adeguata espressione in altre forme.

Mi ero dato l’obiettivo di aprire il blog prima di avere compiuto i quarant’anni d’età, una soglia importante nella vita di un uomo, un’età critica, fatta di bilanci, riflessioni, ripensamenti. Un momento fondamentale per guardarsi allo specchio, riflettere e riprogettare la propria identità, la propria vita in modo più autentico, sincero, genuino. Ebbene, ce l’ho fatta.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0

Sono un Project Manager con quasi 20 anni di esperienza nel settore web. Dal 2007 lavoro a Lugano, in Svizzera. Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università di Padova nel 1995, con una tesi in Storia e Critica del Cinema sul film 'Full Metal Jacket' di Stanley Kubrick. Sono un appassionato di musica jazz, blues e rock. Mi interesso di fotografia, cinema, psicologia e filosofia.

4 Comments

  • Reply April 28, 2007

    Nunzio

    Salvo davvero tanti auguri.
    Circa 1 mese dopo!!
    Non mi smentisco mai…ma…in molti dicono che è il pensiero che conta. E visto che io non ho quasi mai ricordato i compleanni, eccetto quello dei tuoi 18 in campagna da te (secoli fa insomma..a proposito ho 1 foto da darti in merito se aprirai una sezione “middle age”) eccomi ad augurarti almeno altri 40 anni di serenità.
    Fra poco…toccherà a me seguirti nel taglio della fatidica soglia.

    1 abbraccio

  • Reply April 14, 2007

    alessandro

    intanto auguri per il passaggio all’età matura… in ritardo.. sigh…
    e poi un augurio speciale per questa iniziativa che considero elegante, degna del tuo stile.
    un abbraccio

  • Reply April 11, 2007

    ermeneuta

    Grazie, spero di riuscire a comunicare qualcosa di interessante e piacevole, e di suscitare negli altri un po’ di curiosità per vedere la realtà in modo più vario e meno monotono.

  • Reply April 10, 2007

    Monica

    …questo è un bel regalo anche per chi potrà leggerTi…

Leave a Reply


*