Tallinn, Estonia

Domani parto per Tallinn per un viaggio di tre giorni, assieme ad altre persone della nuova società per cui lavoro. A Tallinn abbiamo una società di sviluppo software che lavora per i nostri progetti web.

Tallinn è la capitale e il principale porto dell’Estonia.
Nel 1285 Tallinn entrò a far parte della Lega Anseatica, la famosa alleanza mercantile e militare di città che nel tardo medioevo mantenne il monopolio dei commerci su gran parte del Nord Europa e del Mar Baltico.

Oggi Tallinn è una bella città con meno di 400.000 abitanti, con uno dei centri storici medievali meglio conservati al mondo e una fiorente attività economica nel terziario avanzato, soprattutto nel settore informatico e nelle nuove tecnologie legate a Internet, dove costituisce uno dei poli di eccellenza a livello europeo.

Nel 2005 il New York Times ha definito l’Estonia come “una sorta di Silicon Valley sul Mar Baltico“. La più famosa società estone del settore è probabilmente, la Skype Technologies S.A., che ha elaborato l’omonimo software di instant messaging e telefonia VoIP.

Pur non essendo questo un momento particolarmente sereno per me e la mia famiglia, ma anzi molto travagliato – per usare un’espressione eufemistica che non rende pienamente l’idea della situazione – cercherò di sfruttare questo viaggio di lavoro per ritagliarmi dei momenti in cui poter stare da solo con i miei pensieri al cospetto degli spazi vasti e delle smisurate distese del nord europa.

Spero di trovare paesaggi battuti dal vento, vedute e scorci suggestivi sotto un cielo livido, un mare cupo sopra cui si addensano nuvole plumbee, specchio del tumulto di sentimenti che si agitano nel mio animo.

Tallinn  Tallinn inverno 2006  Estonia inverno

Mi affascinano l’idea di vedere il Mar Baltico in pieno inverno, di vedere i paesaggi del nord debolmente illuminati dalla fioca luce invernale, di sperimentare il freddo intenso, quello vero, con temperature medie a gennaio di -7 gradi e punte anche di -20 gradi, l’idea di passeggiare per il centro storico medievale di una delle città della gloriosa Lega Anseatica.

Tre settimane fa ho comprato una fotocamera reflex digitale, una Canon EOS 400D. Erano anni che volevo comprarmi una buona macchina fotografica digitale. Conservo e uso ancora una vecchia e gloriosa reflex analogica, la Yashica FX-D Quartz, che mi fu regalata da mio padre per la promozione all’esame di terza media, nel 1980, e con la quale ho scattato migliaia di fotografie.

Con la mia nuova fotocamera digitale spero di scattare delle foto interessanti da pubblicare sul blog, una volta ritornato in Italia.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0

Sono un Project Manager con quasi 20 anni di esperienza nel settore web. Dal 2007 lavoro a Lugano, in Svizzera. Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università di Padova nel 1995, con una tesi in Storia e Critica del Cinema sul film 'Full Metal Jacket' di Stanley Kubrick. Sono un appassionato di musica jazz, blues e rock. Mi interesso di fotografia, cinema, psicologia e filosofia.

1 Comment

  • Reply January 7, 2008

    nexusdue

    buon viaggio. Sembra un posto davvero suggestivo e io adoro i posti freddi.

Leave a Reply


*