Guns of Brixton – The Clash (1979)

«When they kick out your front door
How you gonna come?
With your hands on your head
Or on the trigger of your gun»

Saranno i tempi cupi che stiamo vivendo, sarà il soffocante conformismo che sento aleggiare come una cappa mortale, sarà il fatto che giorno dopo giorno la nostra libertà individuale viene sempre più limitata e repressa, sarà l’oscurantismo medievale del nuovo fondamentalismo cattolico che pesa come un macigno su di noi, sarà la sensazione di crollo e disfacimento di un sistema socio-economico ormai giunto al capolinea, ma ho voglia di anarchia e libertà, ho voglia di distruggere dalle fondamenta e ripartire da capo. Ho voglia di rinascita.

Questi tempi di caos portano con sè il germe del cambiamento, la possibilità di creare qualcosa di nuovo. Sono gravidi di potenziale rinnovamento.

Questa sensazione di caos incombente, questo senso di ribellione e anarchia, questo furore distruttivo e creativo, questa voglia di rinnovamento sociale erano alla base di quello che fu il movimento punk.

Sarà questo il motivo inconscio che mi ha portato a riascoltare The Clash, e in particolare quella stupenda canzone, carica di incendiaria e dirompente voglia di ribellione che è Guns of Brixton?

Quel pulsante giro di basso ipnotico, opera del geniale Paul Simonon che scrisse anche la canzone, quel ritmo reggae ammaliante, quel testo assolutamente scorretto mi hanno sempre fatto impazzire.

Adesso rivedendo il video a 30 anni di distanza, devo dire che l’energia, la carica, il nichilismo ribelle che emanava da quel gruppo è ancora intatto.

E risulta ancora oggi molto più autentico e rivoluzionario di quello falso e costruito a tavolino di tanti gruppetti musicali creati dal marketing.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0

Sono un Project Manager con quasi 20 anni di esperienza nel settore web. Dal 2007 lavoro a Lugano, in Svizzera. Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università di Padova nel 1995, con una tesi in Storia e Critica del Cinema sul film 'Full Metal Jacket' di Stanley Kubrick. Sono un appassionato di musica jazz, blues e rock. Mi interesso di fotografia, cinema, psicologia e filosofia.

6 Comments

  • Reply December 10, 2011

    pierpaolo

    Grandi Clash!! Magari i giovani d’oggi sentissero divampare nel cuore e nell’anima la voglia di ribellione di quei tempi. Questa canzone mi da sempre una grande carica e mi trasmette, se possibile, emozioni ancora più forti di un tempo!!

  • Reply April 14, 2009

    Steve

    Ragazzi, questo era un gran gruppo; li vidi in piazza Maggiore a Bologna, mi sembra nel giugno 1980, proprio davanti a loro nelle prime file, quando i giovani di allora cercavano qualcosa di diverso … Ancora li ascolto.

  • Reply March 29, 2009

    ermeneuta

    Un eretico serve sempre… 😉

  • Reply March 29, 2009

    Leo

    io credo di rientrare tra gli oscurantisti fondamentalisti cattolici di cui parli pero’ anche a me questa canzone mi fa impazzire!!
    PS Se volete il terzo son io eheh!!

  • Reply February 23, 2009

    ermeneuta

    Il terzo chi sarebbe? Così lo contattiamo ed espatriamo o ci organizziamo? 🙂

  • Reply February 23, 2009

    nexusdue

    Il problema è che siamo in 3 a volere voglia di rinascita.

Leave a Reply


*