Ho comprato una chitarra

acoustic guitar
(Foto: http://gallery.spacebar.org/)

Ieri ho comprato una chitarra acustica.

Erano anni che volevo farlo. Finora c’era sempre stata una scusa per rinviare.

So suonare qualcosa, ma non ho mai avuto la possibilità di dedicarvi tempo. Mi era sempre mancato il tempo, l’impegno… e la chitarra.

Sabato mattina mi sono svegliato e mi sono detto: «Oggi mi compro la chitarra.»

Quando poi il negoziante mi ha detto che quel modello che avevo adocchiato, e per cui era già scattata una misteriosa attrazione, era stato fatto artigianalmente da una società siciliana di Catania, non ho avuto più alcun dubbio. Doveva essere mia.

Saranno state le esercitazioni serali del mio inquilino di fronte che suona il trombone, sarà stata la tanta musica che sto ascoltando in questo periodo, sarà stato quel che è stato, fatto sta che finalmente mi sono deciso.

Credo che il motivo principale sia però un altro.

Non guardo più la televisione da due anni ormai, e sinceramente mi sono stufato anche di internet: ci lavoro tutto il giorno e la sera ho voglia d’altro.

Devo recuperare un mio spazio interiore e personale. Uno spazio creativo.

La scrittura necessità di maggiore lucidità e razionalità. La musica abbatte tutti gli schemi logici e razionali, parla al nostro inconscio, non rappresenta concetti, ma comunica emozioni e stati d’animo.

Avevo bisogno di una compagna fedele con cui dialogare nelle mie notti.

L’ho trovata. È la mia chitarra.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0

Sono un Project Manager con quasi 20 anni di esperienza nel settore web. Dal 2007 lavoro a Lugano, in Svizzera. Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università di Padova nel 1995, con una tesi in Storia e Critica del Cinema sul film 'Full Metal Jacket' di Stanley Kubrick. Sono un appassionato di musica jazz, blues e rock. Mi interesso di fotografia, cinema, psicologia e filosofia.

11 Comments

  • Reply April 21, 2009

    ermeneuta

    @ Annarita
    Ho ricevuto la tua email. Mi sono dimenticato di risponderti. Sono molto incasinato in questo periodo, ho mille cose da fare.
    Ti risponderò privatamente.

    Ciao
    Salvo

  • Reply April 21, 2009

    annarita

    Ciao, Salvo. Come stai? Ti ho inviato cinque o sei giorni fa una mail, alla quale non ho ricevuto risposta. L’hai ricevuta? Altrimenti la invio nuovamente. E’ una cosa cui tengo.

    Baci
    annarita:)

  • Reply April 20, 2009

    Steve

    Dai su, il mitico BBKing non e’ inarrivabile se mai uno avesse le basi, la voglia e il tempo …
    ma tanti altri li si puo’ imitare anche con meno …
    Ciao e in gamba. 😉

  • Reply April 20, 2009

    Paola

    C’è un bel film, Once, col cantante di strada e la sua chitarra. Lo consiglio a chi vuol intraprendere carriere alternative

  • Reply April 20, 2009

    ermeneuta

    Ovviamente corde in metallo 😉

    Datemi 3-4 mesi di tempo, e poi cambio lavoro.
    Mi trovate agli angoli delle strade a suonare la chitarra 🙂

    … il nome da darle… questa sì che sarà dura: una “Lucille” c’è già e prima di arrivare ai vertici espressivi del suo proprietario ce ne vorrà … 😀

  • Reply April 20, 2009

    Leonardo

    “…una compagna fedele con cui dialogare nelle mie notti…”, la mia si chiama Monnalisa

  • Reply April 20, 2009

    Steve

    Grande Salvo,
    hai fatto solo bene, cosi’ potrai rinverdire i trascorsi musicali della tua gioventu’ : sono d’accordo con Andrea, rigorosamente corde in metallo, il nylon va bene per le classiche.
    Chissa’ che con la tua verve esplosiva, tra un po’ non ci sentiamo un bel finger-picking alla Kaukonen o un bel blues alla Clapton / Johnson.
    Ciao 😉

  • Reply April 20, 2009

    Paola

    Adoro la chitarra classica e un favoloso Concierto de Aranjuez suonato da Pepe Romero l’anno scorso a Roma all’Auditorium (oltre naturalmente a cose di Rodrigo, Albeniz e De Falla) mi hanno convinto a metterla subito dopo il pianoforte nella lista delle mie preferenze in fatto di strumenti musicali. Bene, complimenti, ma sarà dura sovrastare il trombone. Prepara sabotaggi, quando la lotta si fa dura….come si dice

  • Reply April 20, 2009

    Andrea

    chitarra folk, corde in metallo e non in nylon!
    Una scelta ben precisa.

    Io non prendo in mano la chitarra da più di dieci anni, nonostante tre anni di lezioni di classica e 3 di rock-blues.
    Non ci voglio pensare è una delle troppe cose iniziate e lasciate a metà.
    Spero capiti l’occasione di assistere a qualche bel blues suonato da te!
    Chissà che non funzioni da stimolo anche per il sottoscritto.

    In bocca al lupo!

  • Reply April 20, 2009

    Pina

    Io ho regalato una acustica a mio marito, al suo compleanno, dieci giorni fa.. anche lui, come te, la sa suonare, ma non ne ha mai posseduta una tutta sua.. e anche lui impiega il suo tempo libero (family a parte) al pc.
    Ti garantisco che l’atmosfera, a casa, con la chitarra pizzicata a qualsiasi ora, è cambiata, profondamente, in meglio..
    per non parlare del piccolino che vuole imitare David Gilmour 🙂

  • Reply April 20, 2009

    nexusdue

    Bella cosa.
    Sarà felice il vicinato, vista la compagnia del trombone 🙂

    Quasi quasi prendo il violino, che ho sempre sognato di saper suonare…

Leave a Reply


*