Cogli l’attimo…

Oggi ero a casa. Le mie figlie a scuola.

Cosa fa un uomo solo se ha una giornata libera da dedicare a se stesso, senza alcun vincolo o costrizione di sorta?

Semplice. Coglie l’attimo. Nelle cose più semplici e fondamentali.

Tornato da scuola dopo avere accompagnato le bambine, mi son preparato un buon caffè con la moka che mi ha riappacificato con il mondo, ho suonato  la chitarra un’oretta improvvisando con estrema soddisfazione e scioltezza su The Thrill is Gone di B.B. King, ho scritto per un paio d’ore,  e poi mi sono preparato un superlativo piatto di spaghetti con la bottarga di tonno che mi ha inviato dalla Sicilia, assieme a tante altre squisite prelibatezze, il mio caro amico Ciccio, accompagnato da dell’ottimo vino bianco Catarratto Barraco del 2008.

   

Alla fine mi sono acceso un toscano Antica Riserva che mi son goduto sul balcone che dà sul giardino di casa.

Son momenti come questi che ti fanno capire l’essenza della vita.

Share on Facebook0Tweet about this on TwitterPin on Pinterest0Share on Google+0

Sono un Project Manager con quasi 20 anni di esperienza nel settore web. Dal 2007 lavoro a Lugano, in Svizzera. Mi sono laureato in Lettere Moderne all'Università di Padova nel 1995, con una tesi in Storia e Critica del Cinema sul film 'Full Metal Jacket' di Stanley Kubrick. Sono un appassionato di musica jazz, blues e rock. Mi interesso di fotografia, cinema, psicologia e filosofia.

2 Comments

  • Reply April 13, 2012

    carpina

    la buona cucina aiuta a vivere meglio. ne sono certa. 🙂
    è bello cogliere attimi così..

  • Reply March 24, 2012

    siu

    Concordo, “son momenti come questi che ti fanno capire l’essenza della vita”. Anzi, in modo forse ancora più radicale mi ritrovo ormai persuasa che momenti così sono, l’essenza della vita. Costituiscono cioè più o meno la ragione per cui vale la pena di stare al mondo. E mi sta bene così, a scanso di equivoci…

Leave a Reply


*